Intervento di UI alla fiaccolata della memoria di Pergine

31 Mag

“In Italia ci sono solo uomini veri” era solito ripetere Mussolini.

 Uomini.

Veri.

Ma per uomini veri cosa si intende?

Mussolini Intendeva anche le donne?

Intendeva anche i gay?

Le lesbiche?

Le/i travestit* visto che la transessualità ancora non esisteva in Italia (legge 164/82)

Rom? Sinti?

Negri?

Persone con handicap non normo-dotati? E con disagio psichico?

 Parlava anche per loro? Erano uomini veri?

 Dietro alla parola uomini non troviamo mai tutti gli esseri umani.

Sappiamo dalla storia che il fascismo è stata la riconoscenza massima al potere egemonico maschile-bianco-cattolico-normodotato.

“In Italia sono tutti maschi”. Tutto il resto è trascurabile, eliminabile, da nascondere, non serve o deve rimanere a servizio del maschio.

 Basti pensare ai valori a cui faceva riferimento e a come ne faceva riferimento:

– alla FAMIGLIA luogo di reclusione delle donne dalla sfera pubblica, gli angeli del focolare che dovevano sacrificare le loro vite per il loro MARITO e a nutrire e crescere I figlI della PATRIA.

PATRIA una parola che di femminile ha ben poco, (la vita in guerra la si dava per la PATRIA, mentre le donne a un tratto erano diventate capaci di lavorare e mandare avanti la PATRIA senza gli uomini in guerra;

– la PATRIA che cresce, che conquista, la PATRIA invasa, la PATRIA da purificare, da santificare; la PATRIA per cui andare in guerra, la guerra coloniale per preservare la RAZZA, “in Italia ci sono solo uomini veri” la grande patria italiana degli uomini veri.

– e arriva anche DIO a cui ci si affida quando si ha smesso di lottare, quando pensi di non potercela fare, prega, lui ti ascolta, lui sa tutto, lui ti ama, lui ti aiuta, è l’unico che può.

A DIO, l’autolegittimazione del potere, la divisione tra giusto (noi) e sbagliato (loro), la giustificazione di guerre, repressioni e conquiste. DIO che rappresenta il potere insindacabile poiché non necessita di argomentazioni.

Durante il fascismo non vi fu mai una legge ad hoc contro l’omosessualità, nell’indifferenza più totale e anzi probabilmente con qualche sospiro di sollievo pubblico, e qualche pianto privato, gli omosessuali troppo “vistosi” venivano portati in carcere prima e al confino poi.

In vacanza si racconta.

 L’indifferenza, la paura del diverso sono atteggiamenti conniventi al fascismo che penalizzano le persone che non sono al potere, per motivi di razza, di sesso, di orientamento sessuale o con disagio o diversità fisiche o psichiche.

 Cos’è stato il manicomio di Pergine se non la reclusione della vergogna delle diversità?

Di quelle che vengono considerate disgrazie? Degli scherzi di Dio o delle sue maledizioni? O delle maledizioni del sangue della famiglia? Del diavolo?

La punizione divina, la vergogna dell’eredità della malattia.

La paura della malattia.

E allora vergognamoci o restiamo indifferenti e rinchiudiamo le diversità, non solo in un manicomio, ma dietro a quei luoghi invisibili dietro alle dita che indicano, ai sibili e ai sussurri, agli sguardi d’accusa che nascono dalla paura.

 Siamo qui oggi come Universinversi per ribadire il valore della memoria per poter agire consapevolmente nel presente. Per non permettere più che accadano simili aberrazioni. Per riconoscere e arginare la crescita dei movimenti neo-fascisti.

 Lottiamo contro il fascismo, nessun* è uguale, nessun* è un uomo vero, siamo esseri umani diversi, distinti. Uguale è solo chi decide di omologarsi al potere.

Per noi Universinversi, che portiamo nella società le istanze LGBTQ, lottare contro il fascismo significa ribadire ancora una volta che i valori della liberazione non sono morti. Significa agire per una società in cui il modello DIO-PATRIA-FAMIGLIA non esista più, in cui razzismo, sessismo e omofobia siano i veri nemici della comunità.

In cui la non-omologazione sia un valore e non una colpa.

Universinversi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: